mercoledì 13 aprile 2011

FILASTROCCA.(ciucca)




un dito che indica
indica la pianta magica sativa
lady godiva
alza il gomito
si raggomitola
il pomolo d’adamolo
romolo e remolo
si schiude la cornucopia atomica
attonito lo sguardo
l’asino che ride
indossa il vello d’oro
sposa d’oriente
senza dote
incede radiante di plutonio
il dio delle diottrie
gravato dalle lenti
concave o convesse
a seconda del bisogno
scudo di capitan america
o martello di thor
per schiacciare nocciole
o raffreddare il nocciolo
la tv è un servizio
al servizio di chi c’ha il vizio
io mi dedico all’ozio
che conservo in un orecchio
giusto dietro l’occhio
c’è spazio nel vuoto
infradito infrarosso
parossistica elettricità
violata e velata di viola
e vapore nucleare
senza parole
osservo immobile
l’immobilismo statico
o dello stato
senza governo che ci governa
i re e le regine
o un R-E-G-I-M-E
e non sappiamo andare oltre
il sushi sicuro
il surgelato non so
urge controllo
sono satollo e orbito svogliato
sull’asse del mio collo
sbaglio la rotta
ma bendo la testa
prima di essermela rotta
le condizioni instabili
di politici disabili
l’antipulci per cani costa un casino
esistenza precaria
la vita media si allunga
per consentirci di pagare i debiti
i lazzi e i frizzi
sono solo gusti estetici
orazi e curiazi non corrono più
la curia dei pazzi
è socia del male
con scuole e ospedali
il gran corruttore
la compra coi soldi e a parole
giustizia ed onore
non contano più.

(icknos).ciao.@lullaby.FUCK.com



Nessun commento:

Posta un commento